“All’Italia non serve una fiducia di facciata, che svanisca davanti ai provvedimenti scomodi. Serve un nuovo patto di fiducia, sincero e concreto, come quello che ci ha permesso finora di cambiare in meglio il Paese”, sono queste le parole del presidente del Consiglio, Mario Draghi. nell’Aula del Senato

Malcontento negli ambienti della Lega dopo l’intervento del premier Mario Draghi. Nessuna apertura sull’immigrazione, sulla pace fiscale, sulla questione dei taxi, sarebbero queste le considerazioni fatte alla presenza di Matteo Salvini.

Nel corso della riunione della Lega non e’ stata presa alcuna decisione ma il malessere – spiegano le stesse fonti – e’ evidente. “Come si fa a votare la fiducia?“, spiega chi ha partecipato alla riunione sottolineando che al di la’ dei toni utilizzati dal premier “il problema e’ sui contenuti”. Ora il centrodestra di governo si riunira’ a pranzo e prendera’ la decisione sul voto di fiducia al governo. Attende anche di capire anche cosa fara’ il Movimento 5 stelle che nella riunione tra Conte, i senatori e i vicepresidenti pentastellati ha ribadito le critiche al premier. “Non sono arrivate aperture, di fatto Draghi ha chiesto pieni poteri”, avrebbe spiegato un pentastellato.

Altri umori tra le fila di Italia dei Valori, la viceministra Bellanova ha così commentato le parole di Draghi: “Non una fiducia di facciata ma la necessità di rinnovare un impegno forte e credibile con il Paese. Ha ragione il presidente Draghi, compito delle forze politiche oggi non è un unitarismo finto e sterile, improduttivo, perché non è questo che i ripetuti appelli dei cittadini, dei sindaci, del personale sanitario, delle forze economiche e sociali hanno posto ma il coraggio di proseguire con responsabilità e serietà nel lavoro fin qui svolto”.

Potresti leggere

Consigliere Fdi contro il Pd, post con ironia su Olocausto: arriva la sospensione

Il post contro la sinistra, l’ironia sull’Olocausto per attaccare i rivali politici,…

Guerra Ucraina, il bilancio dei morti tra civili e soldati russi

Sangue e orrore in Ucraina. Si continua a morire, soprattutto tra i…

Quirinale, arriva il via libera per il voto ai positivi

Arriva un decreto legge per permettere ai grandi elettori in isolamento o…