La vicepremier ucraina Olha Stefanishyna ha riferito a Sky News di “storie orribili” che riguardano le donne, “che sono state stuprate e assassinate” da militari di Mosca. “Ogni singolo soldato che abbia commesso questo crimine di guerra verrà chiamato a risponderne. Donne ucraine, noi rimarremo unite e prevarremo”

“Lui era il segretario del consiglio comunale: è stato assassinato. Lei è stata violentata, in casa, dai russi. L’hanno ritrovata accanto al figlio”. E’ il drammatico racconto è di Ihor Sapozhko, sindaco di Brovary, cittadina a pochi chilometri da Kiev. Denuncia gli stupri sulle donne ucraine di cui ha sentito i racconti da parte dei suoi concittadini. E di quello che è successo al suo amico, Oleksiy Zdorovets e di sua moglie, Maryna. Una tragedia che sempre più persone in fuga raccontano.

“I soldati russi violentano le donne ucraine. Sappiamo che avviene, lo raccontano sottovoce tanti tra coloro che scappano dalle zone occupate. È un problema grave, ancora non capiamo quanto sia diffuso. Ma siamo già a conoscenza di casi specifici”, racconta Sapozhko, come riportato dal Corriere della Sera. Quello che dice è agghiacciante: “Dai racconti dei testimoni risulta che alcuni comandanti russi aizzano i loro soldati ad aggredire le mogli e le figlie dei nostri militari o dei volontari civili combattenti che trovano nelle case. In altri frangenti sappiamo però che hanno punito i violentatori. Ci hanno detto da più fonti che almeno in una circostanza hanno violato le nostre soldatesse catturate durante la battaglia all’aeroporto di Hostomel, nei primi giorni della guerra. Non sappiamo il loro numero, laggiù si continua a combattere. Ma le vittime non possono testimoniarlo, dopo la violenza le hanno uccise, forse impiccate o tagliate e pezzi per nascondere le prove”.

 

Potresti leggere

Accoltellato alla fermata del bus, 4 minorenni arrestati: coinvolta una ragazzina

Quattro giovani sono stati arrestati, in esecuzione di ordinanze cautelari, con l’accusa…

Si lancia con auto in fiamme contro il Campidoglio di Washington, fa fuoco con pistola e si uccide

Un individuo non ancora identificato si e’ lanciato con la propria auto…

Far west a Napoli, ragazzini si danno appuntamento per accoltellarsi: 4 feriti

Sarebbe nato tutto sui social. Poi l’appuntamento in piazza Carlo III a Napoli, una zona dove…