Goffredo Bettini

“Secondo me mettere in discussione il ruolo di capo politico di Vito Crimi rende più difficile il lavoro per Conte, che si è assunto una grande responsabilità, con grande generosità. Io non voglio entrare in una discussione interna a un altro partito ma sento che c’è necessità di autonomia del M5S rispetto a movimenti di condizionamento esterno non controllabile dal partito stesso e dal suo capo politico. Ieri si è verificato un ostacolo ma CONTE troverà una strada e proseguirà sulla sua strada di rifondazione che avrà, per altro, una tavola di principi e uno statuto che aspetto con curiosità perché è il decollo di una formazione politica che manterrà l’innovazione che è parte della sua storia ma inizierà anche una nuova collaborazione, mi auguro, con il Pd”. Così Goffredo Bettini, componente della direzione nazionale del Pd, intervenuto a Omnibus su La7.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Ato rifiuti, Manzi ci riprova. In campo Cuomo e Palomba

  Depositate le liste (l’unica lista) per il rinnovo dei vertici dell’Ato…

Nasce il grande Centro. Mastella-Toti

Italia al Centro’ vuole essere un progetto inclusivo e pluralista, in grado…

Trasporti e infrastrutture, se a Napoli c’è stata la ‘sveglia’ è merito del neo assessore Cosenza

Edoardo Cosenza. L’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Giunta Manfredi ha dato spinta ai progetti della città di Napoli