Goffredo Bettini

“Secondo me mettere in discussione il ruolo di capo politico di Vito Crimi rende più difficile il lavoro per Conte, che si è assunto una grande responsabilità, con grande generosità. Io non voglio entrare in una discussione interna a un altro partito ma sento che c’è necessità di autonomia del M5S rispetto a movimenti di condizionamento esterno non controllabile dal partito stesso e dal suo capo politico. Ieri si è verificato un ostacolo ma CONTE troverà una strada e proseguirà sulla sua strada di rifondazione che avrà, per altro, una tavola di principi e uno statuto che aspetto con curiosità perché è il decollo di una formazione politica che manterrà l’innovazione che è parte della sua storia ma inizierà anche una nuova collaborazione, mi auguro, con il Pd”. Così Goffredo Bettini, componente della direzione nazionale del Pd, intervenuto a Omnibus su La7.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

FI: Casellati in Basilicata crea malumori

– “Un senatore che lavora incessantemente per il territorio e che ha…

Referendum giustizia, l’appello di Berlusconi: “Andate a votare per Paese libero”

Appello di Silvio Berlusconi per il Referendum sulla giustizia. Il leader di…

Napoli, l’annuncio del sindaco Manfredi: firmo il patto con Draghi

“Adesso, anche partendo dal dibattito fatto in Consiglio e nelle commissioni, faremo…