fedez

Fedez “ha tagliato tutto il passaggio della telefonata in cui Ilaria Capitani (vicedirettrice di Rai Tre, ndr) afferma che ‘la Rai non ha assolutamente una censura‘”. E’ quanto sostiene il direttore della terza rete della televisione pubblica italiana, Franco Di Mare, nel corso dell’audizione davanti alla commissione di vigilanza Rai dopo le polemiche relative al concerto del primo maggio scorso scaturite dopo le accuse del cantante sull’ipotetico tentativo di censura chiedendo in anticipo il testo.

La telefonata “assume toni completamente diversi” rispetto a quelli contenuti nella registrazione completa, ha aggiunto Di Mare, sottolineando che “c’è stata una manipolazione per alterare il senso delle cose. E’ quello che ha fatto Fedez”.

Di Mare ribadisce che “la Rai non ha chiesto il testo” dell’intervento di Fedez al Primo Maggio, quindi “la prima affermazione di Fedez è falsa”. Sarebbe stata “l’organizzazione dell’evento a chiedere il testo, come previsto dal contratto, è un atto doveroso”. Organizzazione affidata a una società esterna. “Le scelte editoriali di chi produce l’evento non competono alla nostra azienda”, ha ribadito sempre il direttore di Rai Tre.

Di Mare aggiunge poi che “la Rai è stata crocifissa e condannata prima ancora che Fedez salisse sul palco. Possiamo rimediare? Mi auguro di sì, ma il danno è gigantesco. La Rai e Ilaria Capitani si aspettano delle scuse che non arriveranno mai, io temo“.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Comunali, ecco i nomi dei candidati a Milano, Napoli, Roma e Torino

Accordo per le comunali a Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna a…

Roma, spunta Gasparri: i dubbi di Fdi

”Oggi si riuniranno i leader della coalizione, io non parteciperò a quella…

Lega, Monetti responsabile Giustizia ad Avellino

L’avvocato irpino Dimitri Monetti alla guida del dipartimento Giustizia della Lega Avellino.…