Lite familiare finisce nel sangue. A Napoli un uomo di 29 anni con precedenti di polizia è morto dopo essere stato ferito alle gambe da un poliziotto. I fatti sono avvenuti nella tarda serata di lunedì.

Il 29enne ha prima accoltellato la madre in casa, poi ha aggredito il compagno della donna che aveva chiesto aiuto in Commissariato, ha ferito un agente con un coltello e poi è stato stato a sua volta ferito con un colpo di pistola da un collega del poliziotto arrivato in soccorso.

Erano le 22 quando è scoppiata la lite in via Pietro Colletta: il giovane aveva colpito la mamma con un’arma da taglio nel corso di una discussione; il compagno della donna è corso presso il Commissariato Vicaria-Mercato in piazza Enrico De Nicola per denunciare l’accaduto, ma è stato raggiunto dal 29enne che, nell’atrio del posto di polizia, ha cercato di colpirlo alla gola con un coltello. A quel punto è intervenuto un agente che ha cercato di disarmarlo, ma è stato a sua volta colpito alla gamba destra sventando un ulteriore colpo alla gola da parte del 29enne.

Un secondo poliziotto è intervenuto e ha esploso un colpo di arma da fuoco che ha ferito il giovane agli arti inferiori. Il 29enne è stato condotto presso l’ospedale Vecchio Pellegrini dove poco dopo è deceduto. In pronto soccorso dello stesso nosocomio anche il compagno della donna e il poliziotto dove sono stati medicati e dimessi. In codice verde la donna presso il Cardarelli.

Potresti leggere

Narcos tra Italia e Olanda, 19 arresti in Campania

La cocaina dall’Olanda per essere smerciata in Italia via Napoli. Gli uomini…

Ragazza di 14 anni muore in ospedale, stroncata da miocardite fulminante: indagini in corso

“E’ stata una miocardite fulminante a provocare la morte della 14enne, avvenuta…

L’Ue accelera: adesione Ucraina nel mese di giugno

Colloquio telefonico tra la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen…