“A Bologna ci sarà un grave attentato, in relazione ai fatti di Cospito”. E’ questo il testo della chiamata anonima arrivata martedì 31 gennaio alla portineria de Il Resto del Carlino di Bologna.

A riportare la notizia è il Qn e l’edizione bolognese del quotidiano. La Digos è intervenuta subito in via Mattei, per ascoltare l’addetto che ha preso la chiamata. E adesso sono in corso le indagini, per risalire al luogo da cui è partita.

Nella giornata di mercoledì, sempre al Carlino, è arrivata anche una lettera contro la premier Giorgia Meloni e il ministro della Difesa Guido Crosetto, contro la politica del Governo sull’Ucraina. “In caso di persistenza, saremo costretti a prendere dei seri provvedimenti”, scrive l’ignoto mittente.

Potresti leggere

Strage di Halloween a Seul, il ministro: “Porto le mie più umili scuse”

Il ministro sudcoreano dell’Interno e della Sicurezza, Lee Sang-min, ha espresso le…

Schianto in moto, muore poliziotto napoletano: da poco era andato in pensione

Era andato in pensione da pochi mesi dopo una vita trascorsa nella…

Biden non ritratta le offese a Putin: “Sono opinioni personali”

“Non ritratto nulla”. Lo ha detto il presidente Joe Biden a proposito…