Ucraina, soldato fa fuoco verso suoi commilitoni: morti 4 militari e feriti 5

Questo giovedì mattina un membro della Guardia nazionale ucraina ha aperto il fuoco sui suoi commilitoni, uccidendo quattro persone e ferendone altre cinque. Lo ha riferito il ministero dell’Interno ucraino.

L’incidente è avvenuto nella città di Dnipro, a 500 chilometri a sud-est di Kiev. Il soldato, identificato dalle autorità come Artemiy Ryabchuk, 20 anni, era di guardia in una fabbrica militare e ha aperto il fuoco sui suoi colleghi, fuggendo subito dopo.

Quattro soldati e un civile sono morti e altre cinque persone sono rimaste ferite. La polizia ha arrestato Ryabchuk poco dopo la sparatoria. Non è stato subito chiaro cosa lo abbia spinto ad aprire il fuoco.

Potresti leggere

Ucraina: bombe su Kiev, a Sumy sotto controllo la perdita di ammoniaca da un impianto chimico, Odessa attaccata dal mare

Ennesima notte di bombardamenti russi sull’Ucraina, nel ventiseiesimo giorno della guerra scatenata…

La strage di Melilla, oltre 37 migranti morti dopo scontro con polizia

C’è chi parla di almeno 23 vittime, chi fa salire il bilancio…

Elezioni, storico risultato in Irlanda del Nord: vincono i repubblicani dello Sinn Fein

Storico sorpasso formalizzato nel parlamento locale dell’Irlanda del Nord, a conclusione dello…