Ucraina, soldato fa fuoco verso suoi commilitoni: morti 4 militari e feriti 5

Questo giovedì mattina un membro della Guardia nazionale ucraina ha aperto il fuoco sui suoi commilitoni, uccidendo quattro persone e ferendone altre cinque. Lo ha riferito il ministero dell’Interno ucraino.

L’incidente è avvenuto nella città di Dnipro, a 500 chilometri a sud-est di Kiev. Il soldato, identificato dalle autorità come Artemiy Ryabchuk, 20 anni, era di guardia in una fabbrica militare e ha aperto il fuoco sui suoi colleghi, fuggendo subito dopo.

Quattro soldati e un civile sono morti e altre cinque persone sono rimaste ferite. La polizia ha arrestato Ryabchuk poco dopo la sparatoria. Non è stato subito chiaro cosa lo abbia spinto ad aprire il fuoco.

Potresti leggere

Nato, la svolta: cade il veto della Turchia per l’ingresso di Finlandia e Svezia

“I leader oggi prenderanno anche la storica decisione di invitare Finlandia e…

Giorgia Meloni: “Renderemo ancora più forti rapporti con gli Stati Uniti”

“Gli italiani che hanno attraversato l’Atlantico negli ultimi due secoli hanno fortemente…

Zelensky: “Guerra nucleare è un bluff ma Putin mira anche a Polonia”

 Intervistato dal giornale tedesco Die Zeit, il presidente ucraino Zelensky ha sottolineato…