Tre donne uccise a coltellate, tre prostitute colpite forse dalla stessa mano in due appartamenti a poche centinaia di metri di distanza l’uno dall’altro. Sono questi tre omicidi che hanno fatto scattare a Roma l’incubo di un serial killer.

Il triplice omicidio è avvenuto nelle primissime ore della mattina di giovedì nel quartiere Prati, zona elegante della Capitale, a poca distanza dalla sede del tribunale di Piazzale Clodio. A perdere la vita due donne asiatiche sulla quarantina, con ogni probabilità cittadine cinesi, e una cittadina colombiana.

A lanciare l’allarme è stato il portiere di un palazzo in via Augusto Riboty. Sul posto subito sono giunte alcune volanti della Polizia. Gli agenti hanno trvoato sul ballatoio del secondo piano una donna, completamente nuda, in una pozza di sangue. Gli agenti sono entrati quindi nell’appartamento, che secondo alcuni testimoni era una casa di appuntamento, dove è stato individuato il corpo di una seconda vittima. Il fatto che il cadavere di una delle due vittime sia stato trovato sul pianerottolo fa suppore che abbia cercato fuggire dalla furia del killer.

La Squadra Mobile ha immediatamente avviato le indagini ascoltando condomini e testimoni, a cominciare dal portiere, mentre la Scientifica ha proceduto con i rilievi. Una attività bruscamente interrotta intorno alle 13 dopo che al numero di emergenza del 112 è arrivata una telefonata di una donna che segnalava la presenza di un cadavere in un seminterrato di via Durazzo. In linea d’aria sono circa 600 metri di distanza dal teatro del duplice omicidio: nell’appartamento gli inquirenti hanno trovato il cadavere di Marta Castano, 65 anni di nazionalità colombiana, anche lei prostituta. Sul corpo ferite da arma da taglio. Un modus operandi che ha immediatamente fatto sospettare che gli omicidi possano essere collegati.

Gli investigatori sono a lavoro per accertare che gli omicidi siano stati commessi dalla stessa persona e ricostruire l’accaduto. I tecnici stanno analizzando i cellulari delle tre vittime, si crede che l’assassino abbia telefonato le sue vittime .

Potresti leggere

Don Patriciello sotto scorta, la camorra insiste: nuove minacce fuori chiesa

“Leggete attentamente questo cartello apparso stamattina davanti alla chiesa del parco Verde…

Migranti, l’Ocean VIking sbarca a Salerno: a bordo anche 149 minori di cui 9 bambini

È arrivata nel porto di Salerno la “Ocean Viking”, la nave della…

Dramma in Irpinia, perde controllo della motosega e si decapita: morto un uomo di 74 anni

Ha perso il controllo della motosega che stava cercando di sistemare ed…