– Tentato omicidio volontario, porto e detenzione illegale di arma da fuoco, reati aggravati dal metodo mafioso. Sono le contestazioni in una misura di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli ed seguita dai carabinieri ad Acerra nei confronti di Enrico Terracciano, 19 anni. Terracciano, per gli inquirenti, ha tentato il 15 marzo scorso di uccidere il cugino di 23 anni perche’ non gli consegnava una somma legata a un affare illecito.

Potresti leggere

Neonata trovata in casa senza vita, la piccola ha perso la vita dopo il parto

Il cadavere di una neonata di 5 giorni di vita è stato…

Emergenza caldo e temperature record: “A rischio stabilità delle infrastrutture”. L’allarme dell’esperta

L’emergenza caldo mette a rischio la stabilità delle infrastrutture. E’ questo l’allarme…

Influenza, in Italia arriva la variante australiana: picco di casi, i sintomi

L’epidemia influenzale sarà più aggressiva rispetto agli ultimi due anni dove, ‘grazie’ alle…