Al momento le condizioni di Stefano Tacconi “sono ancora importanti ma stazionarie e la stazionarietà in questo caso è un evento favorevole”.

E’ quanto comunica Andrea Barbanera, direttore della struttura di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria, dove è stato trattato l’ex calciatore.

Tacconi era stato portato nel presidio sanitario ieri in seguito a una emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma.

“Le condizioni – spiega Barbanera – sono apparse subito importanti e serie. Abbiamo immediatamente condotto le indagini necessarie e, durante la notte, svolto un trattamento per evitare una seconda emorragia”. Barbanera afferma che “sarà possibile avere una idea più precisa sugli esiti solo nei prossimi giorni”.

Potresti leggere

L’ambulante napoletano che finge di tifare per il Milan: “Cosa non si fa per vendere”

Ama il teatro, che ha conosciuto durante la detenzione in carcere, Ernesto Colella, l’ambulante napoletano…

Calcio malato, minacciata la figlia di Grassadonia: “Deve vincere la Salernitana”

Da una parte l’entusiasmo di ritornare in serie A dopo ben 23 anni,…

Superlega, JP Morgan fa mea culpa: “Valutato male il progetto”

“Abbiamo chiaramente valutato male” l’impatto del progetto Superlega. Mea culpa della banca…