Si fingeva badante, conquistava la fiducia della persona da assistere per poi rubare in casa. I Carabinieri della Stazione di Ladispoli hanno arrestato in flagranza una cittadina polacca di 52 anni, già con precedenti, gravemente indiziata del reato tentato furto in abitazione aggravato e continuato.

Le meticolose indagini dei militari, sono partite quando i famigliari della vittima, un 90enne affetto da morbo degenerativo, avevano denunciato un primo furto avvenuto presso l’abitazione dell’anziano. La successiva attività di osservazione svolta dai Carabinieri, ha consentito di identificare l’indagata che era tornata a colpire presso l’abitazione della vittima, fingendo di essere la badante assunta proprio da lui pochi giorni prima.

La donna, con una scusa ha fatto allontanare l’anziano da casa per poter agire indisturbata all’interno dell’abitazione. I militari sono intervenuti in pochissimi minuti, ed hanno colto l’indagata all’interno dell’abitazione intenta a rovistare nel mobilio.

Condotta in caserma, la 52enne è stata arrestata e accompagnata presso il carcere di Civitavecchia. Sono ancora in corso ulteriori accertamenti per identificare eventuali complici dell’indagata.

L’Arma dei Carabinieri continuerà a monitorare con grande attenzione situazioni similari, al fine di aumentare sempre più il livello di sicurezza delle persone fragili ed indifese.

Potresti leggere

Giornalista ucraina scomparsa, il giornale: “Rapita dai servizi russi”

Secondo quanto denuncia la tv web ucraina Hromadske, Victoria Roshchyna, giornalista dell’emittente, è…

Tradito dall’amore per la compagna, arrestato in riva la mare: è accusato di omicidio

Casa in riva al mare, sulla spiaggia di Lago Patria. Fittata con…

Discussione per il traffico finisce nel sangue, 27enne accoltellato e colpito alla testa a Napoli

Lite per una viabilità finisce nel sangue a Napoli. Un giovane di…