Luigi e Antonio sono fuori pericolo. Dopo le coltellate ricevute domenica pomeriggio sullo scoglione di Marechiaro, a Napoli, i due giovani di 17 e 16 anni, entrambi originari di Materdei (entrambi vanno a scuola, con il primo che lavora saltuariamente consegnando pizze), sono ricoverato all’ospedale San Paolo e all’ospedale Fatebenefratelli ma, per fortuna, il peggio è alle spalle e presto potranno tornare a casa.

Per la brutale aggressione, avvenuta tra la folla di bagnanti e dovuta a una ragazza contesa nei mesi scorsi, la polizia ha fermato un ragazzino di appena 15 anni, figlio di un affiliato di spicco del vecchio clan Lo Russo di Miano, periferia nord di Napoli, detenuto da anni per omicidio. Il minore sarebbe intervenuto in soccorso di un coetaneo poco più grande che avrebbe dato in là alla rissa con i due giovani di Materdei (con loro c’era anche un terzo amico) per vecchie ruggini di natura sentimentale.

E per poco, per questione di pochi centimetri, l’ennesima mamma non piangeva il proprio figlio.

Lo sa bene la signora Loredana Russo, madre di Antonio, il 16enne che con l’amico Luigi ha rischiato la vita. Il figlio ha un polmone perforato e per pochi centimetri la lama non ha procurato danni maggiori. Intervistata da Il Mattino, la donna commenta: “Stava difendendo un suo amico che era stato aggredito. All’improvviso si è ritrovato accoltellato all’addome ma non si è trattato di una semplice coltellata, praticamente è stato sventrato. In quel momento, ho temuto il peggio. Ho avuto paura che potesse morire”.

All’ospedale i medici le hanno detto “di accendere un cero in chiesa e di pregare perché è stato un vero miracolo che quella ferita non abbia procurato danni maggiori”.

Potresti leggere

Modena, bimba di 4 anni cade dal balcone e perde la vita

Una bambina di quattro anni è morta cadendo da un balcone posto…

Ragazza morta in casa, è caccia al vicino: ipotesi strangolamento

Una ragazza di 23 anni è stata trovata senza vita nel letto all’interno…

Napoli, Antimo Giarnieri ucciso per errore a 19 anni nel 2020 in un agguato: due arresti

Questa mattina a Casoria, comune in provincia di Napoli, Carabinieri del Comando…