Nessuna sospensione cautelare dell’Ordinanza commissariale che ha portato al rilascio dell’autorizzazione per la realizzazione di un rigassificatore nel Porto di Piombino tramite l’ormeggio permanente di un mezzo navale di tipo FSRU (Floating Storage and Regasification Unit).

L’ha deciso il Tar del Lazio con una ordinanza con la quale ha respinto la richiesta del Comune di Piombino. Fissata il prossimo 8 marzo l’udienza di discussione del ricorso nel merito.

Potresti leggere

Draghi al Colle dopo il Cdm

– Dopo il voto di FIDUCIA sul decreto Aiuti nell’aula del Senato,…

Addio Covid in Gran Bretagna, Johnson annulla restrizioni: “Presto positivi in giro”

Stop alle restrizioni anti-covid in Inghilterra. E’ quanto annuncia il premier Boris Johnson, parlando alla Camera…

Ucraina, Berlusconi tra pace e armi ma respinge le critiche: “Noi sempre con Nato, il Pd…”

Inviare armi all’Ucraina “ci rende automaticamente cobelligeranti” e “l’Europa deve fare il prima…