Superlega

Il progetto della Superlega europea è “in stand-by”, ha annunciato il presidente del Real Madrid e della stessa Superlega, Florentino Perez, in un’intervista alla radio spagnola Cadena Ser. “Il progetto è in stand-by. La società (della Superlega) esiste ancora”, ha detto Perez assicurando che “Juventus e Milan non se ne sono andate. Stiamo tutti insieme: riflettiamo, lavoriamo”.

Interrogato anche sull’adesione del Barcellona, Perez ha risposto di aver parlato ieri con il presidente blaugrana Joan Laporta: “Certo che è ancora nel progetto”, ha assicurato. Mentre sulla rinuncia da parte dei sei club inglesi che erano tra i 12 club fondatori della Superlega, il presidente del Real Madrid ha dichiarato: “Abbiamo lavorato per anni a questo progetto. Forse non siamo riusciti a spiegarlo. Forse oggi lo farò meglio”.

“Non ho mai visto una tale aggressività da parte del presidente Uefa e dei presidenti dei campionati nazionali. Sembrava qualcosa di orchestrato, che volessimo uccidere il calcio, che avessimo appena sganciato una bomba atomica. Mentre stavamo semplicemente cercando di salvarlo il calcio”, ha commentato Perez.

Potresti leggere

Caso-Djokovic, la rivelazione del tennista: “Documentazione sbagliata, errore dello staff”

Novak Djokovic. Il campione serbo ha ammesso di aver presentato una documentazione sbagliata in merito alla sua passata positività al covid

Superlega, JP Morgan fa mea culpa: “Valutato male il progetto”

“Abbiamo chiaramente valutato male” l’impatto del progetto Superlega. Mea culpa della banca…

Plusvalenze, inchiesta flop della Procura federale: tutti prosciolti

Tutti prosciolti con buona pace della Procura Federale che riceve una mazzata tremenda. L’inchiesta aveva…