I Carabinieri del Comando provinciale di Roma, su disposizione della Dda capitolina, hanno dato esecuzione a una ordinanza del gip nei confronti di 65 persone accusate di fare parte di un gruppo ‘ndranghetista che avrebbe assunto il controllo del territorio nel litorale a sud della Capitale, infiltrandosi nelle pubbliche amministrazioni e gestendo operazioni di narcotraffico internazionale.

Ad alcuni indagati, inoltre, e’ contesta l’associazione di stampo mafioso. Effettuate diverse perquisizioni, ci sono stati anche sequestri.

Tra questi c’è stato anche lo sgombero di due immobili nel quartiere San Basilio, a Roma. I due appartamenti, di proprieta’ dell’Ater, erano occupati abusivamente da esponenti legati ai clan di matrice ‘ndranghetista dei Marando e Pupillo. In particolare gli agenti della polizia di stato, nel corso delle perquisizioni nell’immobile occupato da Luigi Marando, hanno proceduto al sequestro di hashish e denaro e hanno individuato nella struttura anche un bunker. Il secondo immobile era occupato da Davis Pupillo e anche in questo caso e’ stata rinvenuta droga: le posizioni dei due sono al vaglio delle forze dell’ordine.

Perquisizioni dei carabinieri del Nucleo investigativo di Roma eseguite anche negli uffici comunali di Anzio e Nettuno, centri del litorale romano. Le perquisizioni puntano ad acquisire elementi sull’infiltrazione dell’organizzazione nelle due amministrazioni e in particolare sull’attivita’ legata allo smaltimento dei rifiuti.

Ci sono anche due carabinieri tra le persone arrestate oggi dalla Dda di Roma nell’ambito della  maxindagine sulla struttura ‘ndranghetista attiva sul litorale romano. I due sono accusati di avere fornito informazioni riservate agli appartenenti al clan. Raggiunti entrambi da misura cautelare, uno è in carcere e l’altro ai domiciliari. A uno dei due militari e’ contestato anche il concorso esterno in associazione mafiosa.

Potresti leggere

Sesso in ospedale tra medico e infermiera, il video pubblicato dopo 3 anni per vendetta

Messi alla gogna per vendetta o per un possibile ricatto. Sono giorni da incubo…

Agguato nel Napoletano, 22enne crivellato di colpi: il nome della vittima

A Volla, località vesuviana in provincia di Napoli, poco fa i Carabinieri…

Milano, minorenne rapinato e abusato in metropolitana

Minorenne rapinato e abusato in metropolitana a Milano. Prima la rapina, poi gli abusi sessuali. Fermato un 17enne