ragazza violentata

Non accettava la fine della loro relazione e ha iniziato così a perseguitarla. Giorno dopo giorno insulti, minacce e appostamenti sotto casa erano diventati sempre più incessanti. Addirittura l’uomo, un 49enne residente a Torre del Greco, comune in provincia di Napoli, ha addirittura affisso un necrologio davanti alla porta dell’appartamento della donna. Sul manifesto c’erano il nome, il cognome e l’età dell’ex compagna.

Un gesto macabro, raccapricciante, che ha portato la donna a segnalare l’accaduto ai carabinieri che hanno arrestato il 49enne per atti persecutorio. L’uomo si trova attualmente agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Dal Napoletano ad Asti, in Piemonte, dove la polizia ha arrestato un uomo che da tempo perseguitava la ex, costringendola a lasciare la propria abitazione e, per paura, a non denunciare nulla. Ma quando lo stalker, nei giorni scorsi, ha minacciato al telefono l’ex compagna che sarebbe andato nell’appartamento dei genitori ad appiccare un incendio, la donna si è decisa finalmente a raccontare tutto alla polizia. Gli agenti si sono precipitati a casa della madre e del padre della donna e mentre raccoglievano le prime allarmanti informazioni, è arrivato sotto casa l’uomo a bordo della sua autovettura.

Bloccato dagli agenti, è stato trovato in possesso di una mazza di legno di circa 40 cm e una tanica piena di benzina. Dalle successive testimonianze raccolte è emerso che solo pochi giorni prima, in seguito a un raptus di gelosia dovuto alla decisione della compagna di lasciarlo, l’aveva costretta a salire a bordo dell’auto minacciandola con un coltello. Non contento, ha distrutto cellulare e occhiali della “sua donna”, arrivando anche a tagliere le gomme delle due auto dei genitori. La polizia ha trovato anche numerosissime telefonate effettuate verso la ex e molti messaggi.

Potresti leggere

Suicidi in carcere, visita della ministra Cartabia e vertici dell’amministrazione penitenziaria negli istituti a Ferragosto

La ministra della Giustizia Marta Cartabia ha visitato questa stamattina il carcere…

Il Caffè patrimonio dell’Unesco

Il Caffè espresso italiano è candidato a patrimonio immateriale dell’Unesco. Il dossier…

“Donna violentate e uccise dai soldati russi”, la denuncia delle autorità di Kiev

La vicepremier ucraina Olha Stefanishyna ha riferito a Sky News di “storie…