L’ex campione di ciclismo Davide Rebellin, 51 anni, è morto questo mercoledì in un incidente stradale nel vicentino.

Rebellin era in sella alla sua bicicletta quando è stato urtato e travolto da un camion, nei pressi dello svincolo autostradale di Montebello Vicentino. Sembrerebbe che il conducente non si sia reso conto dell’incidente e abbia proseguito per la sua sosta. I carabinieri stanno visionando le immagini delle telecamere di sicurezza di un ristorante vicino al luogo dello schianto pe risalire al mezzo che ha investito l’ex ciclista.

Dolore e sconforto nel mondo del ciclismo per quest’ennesima tragedia in strada: “Rimango tremendamente scioccato nell’apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide”, queste le parole di Vincenzo Nibali, a lungo compagno di nazionale di Rebellin,-

Una notizia terribile, resa ancora più tragica da come è avvenuto il riconoscimento della vittima. Un fratello di Rebellin, Carlo, aveva appreso dai media che c’era stato un incidente nella zona di Montecchio, un ciclista travolto da un mezzo pesante. Si è recato subito sul posto, forse per una sorta di presentimento, ed ha subito riconosciuto la bici del fratello, accartocciata.

Potresti leggere

Responsabilità civile dei magistrati e cannabis, perché non sono stati ammessi i quesiti referendari

Perché non sono stati ammessi i quesiti referendari. La spiegazione del Presidente della Consulta Amato. Ma è polemica

Politiche, volano Fdi e Pd al primo posto

Pd e FRATELLI D’ITALIA entrambi al 23%, è un testa a testa.…

La spesa diventa sempre più cara, tutti gli aumenti per gli italiani

Il carrello della spesa degli italiani diventa sempre più ‘leggero’ perchè è…