“La Russia deve pagare per i suoi crimini orribili. Collaboreremo con la Corte penale internazionale e contribuiremo alla creazione di un tribunale specializzato per giudicare i crimini della Russia. Con i nostri partner, ci assicureremo che la Russia paghi per la devastazione che ha causato, con i fondi congelati degli oligarchi e i beni della sua banca centrale”, è questo l’annuncio in un tweet della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

L’esecutivo europeo, nelle prossime ore, invierà ai Paesi membri una proposta ad hoc per permettere che le responsabilità della Russia possano essere giudicate davanti a una Corte. “La Russia deve anche pagare per le devastazioni che ha provocato. Si stima che i danni subiti dall’Ucraina siano attorno ai 600 miliardi di euro.

La Russia e gli oligarchi devono risarcire l’Ucraina e coprire i le spese per la ricostruzione, e noi abbiamo gli strumenti perché la Russia paghi. Abbiamo bloccato 300 miliardi di euro delle riserve della banca centrale russa e congelato 19 miliardi di euro degli oligarchi russi”, così la von der Leyen in un video ha annunciato la proposta dell’Europa per creare un tribunale speciale che agisca nei confronti dei crimini russi.

Potresti leggere

Putin sfida l’Onu: missili russi sul porto di Odessa

L’Ucraina accusa la Russia di aver lanciato quattro missili su Odessa colpendo…

Ucraina in Ue, la Germania frena: “No a scorciatoie, correttezza verso Paesi dei Balcani”

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz non è favorevole ad una procedura più corta rispetto…

Meloni,sinistra in piazza contro governo che ancora non c’e’

Stiamo vivendo un paradosso in cui la sinistra – attualmente al Governo…