Il segretario del Partito democratico, Enrico Letta, in una intervista a “La Stampa” ha spiega quali sanzioni possono fermare l’invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin: “Le piu’ letali per l’economia russa. Ma devono arrivare da tutti i Paesi europei, non puo’ esistere alcuna divisione, perche’ avallerebbe la propaganda diffusa da Mosca. Quel che Putin vuole far credere e’ che le misure che imporremo danneggeranno piu’ il nostro Paese che la Russia e che quindi tanto vale lasciargli campo libero. Non e’ cosi'”.

Germania, Italia, Ungheria e Cipro starebbero pero’ bloccando la decisione di far uscire la Russia dal circuito finanziario Swift: “Conoscendo Draghi non credo ci saranno ambiguita’ di nessun tipo”. Letta ha chiesto a tutti i partiti di smetterla con i distinguo e di stare dalla parte dell’Ucraina e della Nato. La Lega, dopo aver resistito proprio sulle sanzioni, ha finalmente espresso una condanna durissima: “Quello che sta succedendo ridisegna la geografia mondiale del sovranismo e lo consegna esclusivamente ai Paesi autocratici. E’ vero che negli ultimi anni in democrazie come Italia, Francia, Germania, e’ cresciuta una certa attrazione per putinismo e trumpismo. Ma credo che l’aggressione all’Ucraina possa cancellare di colpo questo fenomeno. Putin ha sottovalutato l’effetto del suo gesto: i sovranisti, dopo aver perso Trump, perdono anche il presidente russo come punto di riferimento”.

Giorgia Meloni e’ a un convegno in Florida con Donald Trump, che ha detto: ‘Putin e’ un genio’: “Questa vicenda non si chiude oggi, durera’ nel tempo: saranno gli atti conseguenti delle forze politiche a dire da che parte stanno. Mi aspetto che in aula, di fronte al presidente del Consiglio, ci sia un Parlamento per la prima volta unito, da destra a sinistra, nel rifiuto di Putin e nella difesa della democrazia, della liberta’ e dei valori europei. Siamo davanti a una riscoperta del valore della democrazia. Che dobbiamo preservare dagli atteggiamenti di chi in questi anni ha ammiccato al concetto dell’uomo forte, crollato di fronte ai bombardamenti e all’ingresso delle truppe russe in Ucraina”, ha concluso Letta.

Potresti leggere

Conte non è più il Presidente del M5S, il Tribunale ha sospeso la sua nomina

Conte non è il presidente del Movimento 5 Stelle. La decisione dei giudici del Tribunale di Napoli dopo il ricorso degli attivisti

Conte, elettore sinistra deve votare 5s,Letta incomprensibile

– “Sono ormai costretto a rinunciare a comprendere il comportamento del vertice…

Napoli, comunali: gli ex Forza Italia con Manfredi

Si chiamera’ Azzurri per Napoli nata alcuni mesi fa per proporre idee…