Draghi

Il centro è forte, un gruppo unito che comprenda i vari Toti, Calenda, Renzi, Di Maio, Gelmini, Brunetta potenzialmente vale il 15%”. Lo dice il sondaggista Nicola Piepoli parlando all’Adnkronos della nascita di un eventuale partito intorno all'”Agenda Draghi”, evocata dal leader di Italia viva Matteo Renzi. “Ma – aggiunge lo studioso – servirebbe un’unione federativa, tutti d’amore e d’accordo, intorno ad un unico leader, un organizzativo di cui tutti hanno fiducia”. “C’è spazio, c’è uno spazio notevole”, insiste Piepoli che, per questa figura di “organizzativo” fa l’esempio di Antonio Tajani con Forza Italia. “In questo momento, se Forza Italia è passata dal 7 al 10% il merito è di Tajani”, afferma il sondaggista. Draghi? Gli darei una medaglia’ (Adnkronos) – Piepoli tira poi fuori la sua anima da costituzionalista per elogiare l’addio a Forza Italia di Brunetta e Gelmini. “Una scelta costituzionalmente ineccepibile – spiega – anzi di cui complimentarsi, bravi Brunetta e Gelmini. Mi attenderei la stessa cosa da Carfagna, se le sue idee corrispondono a quelle degli altri due. Se il partito ha cambiato idea sul governo, è giusto, è costituzionalmente corretto, almeno da un punto di vista dello spirito della Costituzione, dimettersi dal partito”. Chi guadagna e chi perde con la crisi di governo? Piepoli non si sbilancia: “hanno perso tutti, e ha perso il paese, anche il presidente Draghi. E’ un gioco in cui tutti perdono. Di fronte a una perdita di fiducia nei confronti degli altri paesi, ci servirebbe qualcuno che faccia guadagnare tutti, come Draghi. Quindi ringraziamo Draghi, se fossi il Presidente della Repubblica gli darei una medaglia. Certo – conclude – quello che perde di più è Conte. Ma il rischio è un aumento dell’astensione”.

Potresti leggere

Governo, Conte vuole fuori i ministri ma loro non vogliono: la barzelletta a 5 Stelle

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha respinto le dimissioni del premier…

Il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: il giuramento alle camere

Il discorso del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il giuramento a camere unite del presidente uscente

Draghi-Conte, prove di disgelo: la telefonata per tenere salda l’alleanza di governo

Primo contatto, oggi, tra il premier Mario Draghi e il presidente dei…