Non importa dove è il ministero ma quello che fa. Quelli sono contentini che dai: una volta che il ministero è a Milano che cambia ai milanesi?”. Così il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa, a margine della presentazione dei candidati alle Politiche in corso al Palazzo delle Stelline di Milano commentando la proposta di Matteo Salvini di spostare a Milano il ministero dell’Innovazione. “La situazione – aggiunge – peggiora perché quel ministro se convocato dal presidente del Consiglio dovrebbe andare a Roma. Capisco la proposta, ma è un gesto simbolico”

Potresti leggere

Caldoro affonda contro De Luca: “Modello Ceaucescu”

“Mentre si discute di terzo mandato DE LUCA continua a fare danni.…

Centrodestra, Meloni non molla: “Chi prende più voti fa il premier”

Nel centrodestra, su “chi deve fare il presidente del Consiglio la regola…

L’ira di Conte su Draghi, l’arrivo di Grillo a Roma scuote la maggioranza: “Parole gravi”

“Vorrei precisare che Grillo mi aveva riferito di queste telefonate, vorrei chiarire…