Non importa dove è il ministero ma quello che fa. Quelli sono contentini che dai: una volta che il ministero è a Milano che cambia ai milanesi?”. Così il senatore di Fratelli d’Italia, Ignazio La Russa, a margine della presentazione dei candidati alle Politiche in corso al Palazzo delle Stelline di Milano commentando la proposta di Matteo Salvini di spostare a Milano il ministero dell’Innovazione. “La situazione – aggiunge – peggiora perché quel ministro se convocato dal presidente del Consiglio dovrebbe andare a Roma. Capisco la proposta, ma è un gesto simbolico”

Potresti leggere

Draghi va da Mattarella, 5 Stelle fanno tremare il Governo

Dopo la decisione del Movimento 5 Stelle di non partecipare al voto alla Camera…

Meloni difende Salvini: “I nostri battibecchi montati ad arte”

La Russia ci metterà “dieci anni per tornare al Pil di prima della guerra. Le sanzioni sono lo…

Napoli, l’annuncio del sindaco Manfredi: firmo il patto con Draghi

“Adesso, anche partendo dal dibattito fatto in Consiglio e nelle commissioni, faremo…