Il nuovo lancio di un missile ipersonico Kinzhal da parte dei russi insieme ad alcuni missili da crociera Kalibr hanno bersagliato un deposito di carburante e di lubrificanti a Kostiantynivka, nella regione di Mykolaiv, che riformiva le forze armate ucraine nelle aree ove si sta combattendo: lo afferma il ministero della Difesa russo, citato dall’agenzia Interfax.

Mosca aggiunge che i missili cruise Kalibr sono partiti da navi nel Mar Caspio, mentre il missile Kinzhal dal mar Nero, nella zona della Crimea. I missili da crociera partiti dal Caspio hanno colpito anche un’officina a Nizhyn che riparava i veicoli blindati ucraini danneggiati in battaglia, sempre secondo il portavoce della difesa di Mosca, Igor Konashenkov.

Potresti leggere

Bombe russe su ospedale pediatrico: “Vittime donne e bambini”

Un raid aereo russo ha distrutto un ospedale pediatrico di Mariupol. Il…

Negoziati, nel weekend terzo round ma “in silenzio”. Kiev: “Non fateci diventare nuova Siria”

Terzo round di negoziati tra Russia e Ucraina in programma tra sabato…

Guerra in Ucraina, dall’Unione Europea: “Stiamo lavorando a pacchetto sanzioni. Ripercussioni anche per noi”

“Stiamo lavorando al sesto pacchetto di sanzioni” alla Russia, “che arrivera’ molto…