Nella giornata di mercoledì  si terrà la seconda tappa dei colloqui tra i rappresentanti dei governi di Mosca e di Kiev, iniziati ieri, per trovare una soluzione diplomatica al conflitto in corso in Ucraina.

A darne notizia è la testata Ucraina Zerkalo Nedeli, rilanciata dall’agenzia russa Tass. Tass cita poi fonti del governo di Kiev sentite da una seconda testata Ucraina, Glavkom, che avrebbero rivelato i termini di un possibile accordo. Il governo del presidente Volodymyr Zelensky intende domandare un cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe russe dal suo territorio, mentre i rappresentanti dell’omologo Vladimir Putin chiedono a Kiev il riconoscimento delle “repubbliche popolari” di Donetsk e Lugansk, assieme al riconoscimento della sovranità russa sulla penisola di Crimea.

Ma soprattutto, Mosca chiede che i9 ratifichi la sua rinuncia a entrare a far parte della Nato, sottomettendo la decisione a un referendum popolare.

Potresti leggere

Ungheria, Orban vince le elezioni: “Abbiamo trionfato contro tutti”

Orban ha vinto le elezioni. Il leader confermato dai cittadini ungheresi per un ulteriore mandato. La sfida all’Europa

Ucraina, Zelensky: “Nel Donbass è un inferno”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia di aver trasformato…

Dalla Russia: “Abbiamo conquistato Mariupol”. Putin: “Risparmieremo vite di chi si arrende”

Mariupol “è stata liberata” e che si avvia a cadere sotto il…