Palamara

I magistrati che hanno ricoperto cariche elettive di qualunque tipo o incarichi di governo (nazionale, regionale o locale), al termine del mandato “non possono piu’ tornare a svolgere alcuna funzione giurisdizionale”. Lo dispone la bozza di riforma del Consiglio superiore della magistratura (Csm) all’esame del Consiglio dei ministri di oggi. Al termine del mandato elettivo o di governo, “i magistrati ordinari vengono collocati fuori ruolo presso il Ministero di appartenenza. I magistrati amministrativi e contabili vengono collocati fuori ruolo presso la presidenza del Consiglio dei ministri, l’Avvocatura dello Stato” si legge nel testo. “Resta la possibilita’ di assumere altri incarichi fuori ruolo presso altre amministrazioni e di assumere funzioni non giurisdizionali presso le sezioni consultive del Consiglio di Stato, le sezioni di controllo della Corte dei Conti e l’Ufficio del massimario della Corte di cassazione”, precisa la bozza.

Potresti leggere

Ucraina sotto attacco dei missili russi: “Sistema elettrico sta per collassare, inverno più duro”

L’Ucraina continua a essere sotto attacco. Un massiccio attacco di missili russi…

Aumenta il costo del gas, diminuisce la fornitura: pronto un vertice Ue

Dopo una partenza di giornata calma e un picco nel secondo pomeriggio,…

Quirinale, Salvini chiude il discorso: “Votiamo Berlusconi”

“Centrodestra compatto e convinto nel sostegno a Berlusconi, non si accettano veti…