Gianni Morandi non è stato squalificato dal 72esimo Festival di Sanremo. Il cantautore aveva diffuso involontariamente sulla sua pagina Facebook un video in cui si sentivano pochi secondi dell’inedito scritto da Jovanotti ‘Apri tutte le porte’. Cosa che sarebbe proibita dal regolamento della kermesse.

L’errore di Gianni Morandi prima del Festival di Sanremo

La Rai ha diffuso una nota in cui parla di un errore involontario: “La direzione artistica in accordo con Rai1 non ritiene di dover escludere la suddetta canzone perché si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell’incidente occorsogli alcuni mesi fa. L’impedimento al movimento della mano- si legge ancora- ha determinato l’errore per cui Morandi ha messo in rete il backstage che stava vedendo privatamente”.

Va ricordato che anche nella scorsa edizione del Festival era avvenuto un epsiodio analogo con la canzone di Fedez e Francesca Michielin. Il rapper aveva erroneamente pubblicato su Instagram un video delle prove in cui si sentivano alcuni secondi di ‘Chiamami per nome’. Amadeus e tutto lo staff della kermesse avevano, poi, deciso di salvare la coppia e farla rimanere in gara. Stessa sorte, quindi, per Morandi e il suo pezzo.

Potresti leggere

“Non faremo la fine dell’Urss”, Putin si paragona a Pietro il Grande. Nel Donbass britannici condannati a morte e l’Ue accelera per l’adesione di Kiev

Nei commenti rilasciati alle tv russe in occasione del 350mo anniversario dalla…

La Russia molla su Kiev: tregua a un passo

Diminuzione “drastica” delle attività militari russe nella capitale KIEV e nella città…

Guerra in Ucraina, Zelensky in strada in mimetica. Putin chiede il golpe all’esercito di Kiev

“Siamo tutti qui, siamo a Kiev, i nostri militari, i nostri concittadini,…