migranti

Morti di sete e per le ustioni riportate dopo giorni e giorni in mezzo al mare e sotto al sole cocente. E’ la cronaca dell’ultima tragedia avvenuta in mare nelle scorse ore. I corpi senza vita di due bambini piccoli di uno e due anni, di un 12enne e di tre donne, tra cui una anziana, sono stati ritrovati su una barca ferma in mare da diversi giorni sulla rotta tra Turchia e Malta e soccorsa dalla Guardia Costiera e arrivata questa mattina, 12 settembre, nel porto siciliano di Pozzallo.

Le sei vittime sono tutte di nazionalità siriana. Tra loro anche la nonna e la madre di altri due bambini adesso rimasti orfani e soli in Italia. Erano su un barca piccola insieme ad altre 26 persone, tra siriani e afghani, soccorse dalla Guardia Costiera. Alcune di loro sono in condizioni gravi a causa delle profonde ustioni riportate. Dopo la tragedia della piccola Loujin (nella foto, ndr)la bimba siriana morta di sete a inizio settembre dopo dieci giorni vissuti su una barca nel Mediterranea senza che nessuno rispondesse alle richieste di soccorso, l’ennesima tragedia.

Dure le parole dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati che in una nota “esprime profondo rammarico per l’ultima perdita di vite umane in mare e chiede il ripristino di un meccanismo di ricerca e soccorso rapido ed efficiente. L’UNHCR si rammarica profondamente per la tragica morte di sei siriani, tra cui due bambini piccoli e una donna anziana, avvenuta durante un viaggio disperato in mare per cercare sicurezza in Europa. L’UNHCR – sottolinea – esprime le proprie condoglianze ai parenti delle vittime, alcune delle quali sono sopravvissute ad un viaggio drammatico di diversi giorni e fanno parte di un gruppo di 26 persone che stanno sbarcando da una nave della Guardia Costiera italiana a Pozzallo. Due persone, una donna e sua figlia, sono state evacuate a Malta ieri sera per essere curate”.

Potresti leggere

Ucraina, ancora attacchi ad Azovstal: “Se c’è un inferno nel mondo è qui. Combattimenti sanguinosi”

L’acciaieria Azovstal è diventata la “priorità numero uno” per la leadership politica…

DI Maio stoppa l’ipotesi della no fly zone

“Come Nato siamo d’accordo per riportare Putin al tavolo, per raggiungere una…

Successo del centrodestra alle elezioni, la Gelmini: “Governo ancora in luna di miele con gli elettori”

“Sapevamo che erano elezioni molto complesse: la destra, nonostante i modesti risultati…