Eitan non è più in pericolo di vita e tra qualche ore uscirà dalla Rianimazione. A otto giorni di distanza dalla strage della funivia Stresa-Mottarone, dove sono morte 14 persone, le condizioni del bimbo di 5 anni, unico superstite, sono in netto miglioramento. Ad annunciarlo fonti mediche dell’ospedale Regina Margherita di Torino.

“Le condizioni sono in significativo miglioramento e questa sera la prognosi è stata sciolta. E’ in costante miglioramento sia dal punto di vista del trauma toracico sia dal punto di vista del trauma addominale. Nella giornata di domani il bambino uscirà dalla Rianimazione e sarà trasferito in un reparto di degenza”, fanno sapere dall’ospedale.

Accanto al piccolo c’è sempre la zia Aya, sorella del papà, e la nonna materna. Eitan, stando a quanto accertato dai medici, sarebbe riuscito a sopravvivere alla tragedia del Mottarone, e al terribile impatto con il suolo della funivia, perché avvolto con un abbraccio da papà Amit, 30 anni. Oltre al genitore il piccolo, di nazionalità israeliana ma residente a Pavia da quattro anni, ha perso la madre, Tal Peleg, 27 anni, il fratellino Tomer detto Tom, di appena 2 anni, e i due nonni materni, Itashak Cohen, di 81 anni, e Barbara Konisky, 71 anni, arrivati da Israele per stare insieme ai nipotini.

Potresti leggere

Blitz contro la camorra, duro colpo a due gruppi criminali del Napoletano: 26 arresti

Vasta operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Napoli che nella notte…

Raffaello, ricostruito in 3d il volto dell’artista: emersa una verità storica

Sciolto il dubbio: i resti custoditi al Pantheon appartengono a Raffaello Sanzio.…

Roma, 18enne uccide il padre a coltellate e poi si ferisce: a lanciare l’allarme i vicini

Omicidio in famiglia. Un dramma nel dramma quello andato in scena nel…