ndrangheta

Traffico di droga e armi, smantellata organizzazione criminale. Operazione dei carabinieri, nelle province di Catanzaro, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Monza e Brianza e Roma, per l’esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Dda del capoluogo calabrese, nei confronti di 30 persone gravemente indiziate, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsione, tentata e consumata, anche con l’aggravante mafiosa, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi anche clandestine e da guerra, detenzione di materiali esplodenti e furto.

L’attivita’ d’indagine, condotta dalla Compagnia dei carabinieri di Soverato dal marzo 2017, ha consentito di individuare un’organizzazione dedita al traffico di cocaina, hashish, marijuana, metadone e eroina, anche nella forma del cobret, nel basso Ionio-catanzarese, con il centro nevralgico nell’entroterra dell’area del soveratese, in particolare nel comprensorio di Chiaravalle e comuni limitrofi e con proiezioni nelle province di Vibo Valentia e Reggio Calabria.

Documentate, oltre alle dinamiche di gestione delle sostanze stupefacenti anche l’attivita’ legata al traffico di armi e di esplosivi, che venivano approvvigionati, per la loro successiva immissione nel mercato illecito, prevalentemente attraverso la commissione di furti in abitazioni e in attivita’ commerciali. Emersi collegamenti con soggetti appartenenti o contigui a cosche radicate, oltre che del Catanzarese anche del Vibonese e del Reggino.

Potresti leggere

Scicilia, maxi sbarco di migranti: 500 persone sul barcone, cinque persone sono morte

Due mezzi della Capitaneria di Porto sono approdati sul molo Norimberga di…

Travolto da lastre di cemento nell’abitacolo del camion, muore operaio a Roma

Un operaio è morto questa mattina a Fonte Nuova, centro in provincia…

Matteo Messina Denaro, in quale carcere sarà trasferito il boss di Cosa Nostra

Potrebbe essere trasferito nel carcere di massima sicurezza dell’Aquila il boss mafioso Matteo Messina Denaro, dopo…