Manfredi scende in campo per Napoli: "Ricominciare dai nostri giovani che emigrano"

Dalle 8 di oggi è possibile presentare le liste dei candidati alle elezioni per il rinnovo del Consiglio della Città METROPOLITANA di Napoli. Il termine per la presentazione delle liste è fissato alle ore 12 di domani, lunedì 21 febbraio. Le elezioni si svolgeranno domenica 13 marzo, sono 1.543 i sindaci e consiglieri comunali chiamati al voto.Attese le due liste civiche della coalizione di centrosinistra, che ricalcheranno lo schieramento che ha sostenuto la candidatura vincente dell’attuale sindaco metropolitano Gaetano Manfredi. Il Pd e gli altri partiti che compongono la coalizione non presenteranno quindi il proprio simbolo. Lista autonoma per il Movimento 5 Stelle, che pure nel capoluogo e in diversi comuni dell’area METROPOLITANA di Napoli amministra assieme al centrosinistra, e che presenterà un simbolo e un nome inedito: la lista si chiamerà “Territori in Movimento”, decisione presa in attesa di chiarire la situazione interna dopo la sospensione dello statuto, e della nomina a presidente di Giuseppe Conte, decisa dal Tribunale di Napoli. Nel centrodestra presenteranno proprie liste autonome Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega; a queste si aggiungerà la lista “Giustizia e legalità con Catello Maresca”, nella quale confluiscono consiglieri vicini al magistrato, candidato a sindaco alle scorse amministrative napoletane, e consiglieri di Cambiamo con Toti. Dovrebbe presentarsi con il proprio simbolo Azione di Carlo Calenda, mentre a sinistra la novità è rappresentata dalla lista “Comuni protagonisti”, progetto al quale hanno aderito il movimento Dema di Luigi de Magistris, la Rete dei Comuni Free fondata dal sindaco di Bacoli Josi Gerardo della Ragione ed esponenti dell’opposizione di sinistra in Consiglio comunale di Napoli come l’ex sindaco Antonio Bassolino e Alessandra Clemente, assessore della Giunta de Magistris e sostenuta da Dema alle scorse amministrative.

Potresti leggere

Eutanasia, la decisione della Consulta che colpisce più di un milione di cittadini. Le reazioni della politica: “Ora tocca al Parlamento”

Referendum eutanasia legale. Ieri la decisione dei giudici sull’inammissibilità del quesito. La risposta di Cappato

Centrale nucleare attaccata e presa, Draghi: “Azione scellerata, dobbiamo agire con fermezza”

Draghi su Putin. La reazione del presidente del Consiglio in una nota ufficiale diffusa da Palazzo Chigi dopo l’attacco russo

Giorgia Meloni all’attacco: “Famiglie e imprese in ginocchio, quando finisce questo spettacolo”

Giorgia Meloni a ruota libera sui social, attaca i leader dei vari…