Calci, pugni e una bottiglia di vetro in testaCameriere massacrato di botte a Ischia per un presunto apprezzamento fatto a una donna che soggiornava con il compagno e un’altra coppia di amici. Sarebbe bastato dunque un complimento per scatenare la furia di due napoletani in vacanza ad Ischia.

La violenta aggressione è andata in scena nel ristorante dell’hotel dell’isola dove un 35enne e un 37enne, entrambi del centro di Napoli e già noti alle forze dell’ordine, hanno aggredito il cameriere colpendolo anche con una bottiglia di vetro in testa.

Colpi violenti, costati il trasporto immediato in elicottero all’ospedale del Mare di Ponticelli dove l’uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza al volto, riportando una prognosi di 45 giorni.

I carabinieri della stazione locale, intervenuti sul posto, hanno identificato e denunciato per lesioni gravissime i due napoletani, poi proposti anche per il foglio di via obbligatorio. Secondo una ricostruzione ancora tutta da verificare, la lite sarebbe scoppiata per un complimento fatto dal dipendente del locale ad una delle donne in compagnia dei denunciati.

Potresti leggere

Napoli, lite nel traffico finisce nel sangue: ragazzo di 18 anni accoltellato

Un diciottenne è stato accoltellato nella notte a Napoli ed è finito…

Schianto tra due auto nel Trevigiano, muoiono due donne che viaggiavano assieme

Ancora sangue sulle nostre strade, tragico il bilancio dell’ultimo incidente avvenuto nella…

Libere di… VIVERE”: la Banca di Credito Popolare presente alla sesta tappa del progetto culturale di Global Thinking Foundation

Libere di… VIVERE”: la Banca di Credito Popolare presente alla sesta tappa…