Berlusconi

– Il caro bollette e’ diventato il problema dei problemi. Nel centrodestra Salvini ipotizza uno scostamento di bilancio per dare subito un aiuto alle imprese. La Meloni non e’ d’accordo. “La cosa fondamentale – spiega il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi al “Giornale” – e’ intervenire subito. Se si puo’ farlo evitando uno scostamento di bilancio naturalmente e’ molto meglio. Esistono altre strade possibili, per esempio un fondo per il finanziamento ultra-agevolato e garantito dallo Stato alle aziende distributrici di energia che si impegnino a limitare gli aumenti. Pero’ lo ripeto, i tempi sono l’essenziale. Ogni bolletta che arriva ad una famiglia o ad un’impresa puo’ scatenare un autentico dramma. La chiusura di un’azienda, la perdita di posti di lavoro, famiglie che non sanno piu’ se pagare la bolletta o fare la spesa”. “Si rischia – aggiunge -una nuova recessione, accompagnata in questo caso dall’inflazione. La tempesta perfetta, da fermare subito”. Naturalmente la linea dura della Russia contro l’Europa – o cambiate politica sull’Ucraina, o chiudo i rubinetti del gas – ripropone la questione delle sanzioni economiche. Anche qui Salvini ha qualche riserva, la Meloni invece e’ convinta che l’Europa e l’Occidente debbano tenere il punto: “Bisogna fare tutto il necessario per evitare che l’effetto delle sanzioni si ripercuota in maniera grave sulle nostre economie. Sulle forme e sui modi delle sanzioni naturalmente ci possono essere opinioni diverse, ma in questo momento la solidarieta’ e la compattezza dell’Europa e dell’Occidente vengono prima di tutto. Naturalmente io spero che questa terribile situazione del conflitto ucraino si concluda al piu’ presto e che la diplomazia prenda il posto delle armi. Non lo dico solo per ragioni economiche, che sono importantissime, lo dico anche perche’ mi risulta ogni giorno piu’ difficile concepire che degli esseri umani facciano a degli altri esseri umani quello che sta accadendo in Ucraina”. “La guerra – conclude Berlusconi – e’ davvero la follia delle follie, e’ la negazione della sacralita’ della persona, che per me e’ un principio fondamentale”.

Potresti leggere

Troppi scandali, trema Boris Johnson: via due ministri

La tenuta del governo del Regno Unito guidato dal premier Boris Johnson…

Patto per Napoli, arriva Draghi: la firma con Manfredi

Martedi’, alle ore 11.00, nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino di…

Cospito: Salvini, Donzelli e Delmastro non in discussione

(ANSA) – MILANO, 01 FEB – “Non penso che si possano mettere…