Antony Blinken ha chiesto alla Cina di condannare l'”aggressione” russa in Ucraina: lo ha riferito lo stesso Segretario di Stato americano. “Questo è davvero il momento in cui tutti noi dobbiamo alzarci in piedi, come ha fatto un Paese del G20 dopo l’altro, per condannare l’aggressione e chiedere, tra le altre cose, che la Russia permetta l’accesso ai prodotti alimentari bloccati in Ucraina”, ha detto Blinken dopo un incontro sull’isola indonesiana di Bali con il suo omologo cinese Wang Yi.

Il Segretario di Stato americano ha aggiunto di non aver visto “alcun segno” di cooperazione da parte della Russia. Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi e il segretario di Stato americano Antony Blinken hanno raggiunto un “consenso” per migliorare le relazioni tra Cina e Usa. Lo riferisce la diplomazia di Pechino in una nota.

Blinken ha detto di sperare in colloqui “costruttivi” con la Cina, parlando in avvio del bilaterale con il suo omologo Wang Yi, a margine del G20 ministeriale degli Esteri di Bali. “In una relazione complessa come quella tra Stati Uniti e Cina, c’è molto di cui parlare”, ha osservato Blinken. La replica di Wang Yi: “Il presidente Xi Jinping crede nella cooperazione e nel ‘rispetto reciproco’ tra le due maggiori potenze economiche del mondo. La Cina e gli Stati Uniti sono due Paesi principali ed è necessario che mantengano scambi normali”.

Potresti leggere

Responsabilità civile dei magistrati e cannabis, perché non sono stati ammessi i quesiti referendari

Perché non sono stati ammessi i quesiti referendari. La spiegazione del Presidente della Consulta Amato. Ma è polemica

Navi grano, accorto Russia-Turchia ma Kiev è scettica

Turchia e Russia hanno raggiunto un accordo preliminare per sbloccare le spedizioni…

Stop a Conte presidente del M5S, Grillo: “Le sentenze si rispettano, ora meglio il silenzio”

Grillo e Conte. La reazione del garante del Movimento 5 Stelle dopo la sentenza del Tribunale di Napoli che ha sospeso l’ex premier