Sale a sette il bilancio delle vittime della frana che ha devastato Ischia. Gli ultimi due corpi, da quanto si è saputo da chi sta operando sull’isola, sarebbero stati trovati sempre in via Celario nel comune di Casamicciola, il centro colpito dall’alluvione e apparterrebbero allo stesso nucleo familiare dei bambini trovati nel corso del pomeriggio, tra cui un neonato di appena 20 giorni. Tutti i corpi recuperati sono stati portati all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Al momento i dispersi scendono a cinque.

“Papà qui trema tutto, vienimi a prendere“. E’ l’ultima telefonata di Eleonora Sirabella, la donna 31enne morta travolta dalla valanga di fango che ha devastato il comune di Casamicciola Terme a Ischia. Un appello disperato al genitore arrivato nelle prime ore del mattino di sabato 26 novembre. Eleonora era preoccupata dalla pioggia battente e dai rumori provenienti dal vicino Monte Epomeo.

Così ha telefonato padre che vive nel comune di Lacco Ameno chiedendo aiuto e raccontandogli quanto stava accadendo in quei minuti drammatici. Il genitore, in auto con il figlio, è rimasto bloccato in auto, con il fiume di fango e detriti che gli piombava addosso all’altezza di via Celario, dove 15 abitazioni sono state travolte dall’alluvione. La casa, nella quale Eleonora viveva è stata demolita dalla frana. Il corpo della 31enne, che lavorava come commessa, è stato ritrovato dopo qualche ora nei pressi della sottostante piazza Maio.

Prima di essere travolta dalla frana staccatasi dall’Epomeo, Eleonora si trovava nell’abitazione insieme al compagno Salvatore Impagliazzo, marinaio tra Ischia e Napoli, e tra i dispersi dopo il ritrovamento del secondo cadavere, quello di una bambina rifugiatasi sotto al letto della propria cameretta, e di altre tre persone tra cui un neonato.

Potresti leggere

L’avanzata russa su Kiev e pioggia di bombe sul resto dell’Ucraina, Scholz-Macron a Putin: “Subito la tregua”

Nuova telefonata sulla situazione in Ucraina tra il cancelliere tedesco Olaf Scholz,…

Napoli, in migliaia per la manifestazione contro le mafie: il messaggio di Mattarella

Migliaia di persone in corteo a Napoli per gridare il loro no…

Orrore. Sequestra e picchia zio disabile, poi posta il video sul web

Ha tenuto segregato in casa e picchiato lo zio di 57 anni,…