Di fronte alle “primitive tattiche” russe e “contro ogni probabilità, l’Ucraina non è caduta ma vive e combatte“: “non ci arrenderemo mai”. Sono queste le parole che Zelensky ha pronunciato con grande emozione davanti al Congresso americano.

E questo anche grazie al sostegno “essenziale” degli Stati Uniti: “voglio ringraziare gli americani” e dire loro che gli aiuti concessi a Kiev “non sono beneficienza ma un investimento nella sicurezza globale e nella democrazia”.

Il presidente ucraino è stato accolto con un lungo applauso dal Congresso.  A commentare l’esito dell’incontro avvenuto tra Zelensky e Biden è stato il ministro degli Esteri. Tajani ha detto: “E’ assolutamente chiaro il messaggio inviato, anche alla Russia. L’Occidente non lascerà sola l’Ucraina. L’obiettivo è la pace, ma non si pensi di logorare l’Occidente, perché non si farà logorare e sosterrà l’Ucraina fino a che non arriverà la pace. L’Europa è parte dell’Occidente e sta facendo tutto ciò che deve anche preparando la ricostruzione cui anche le nostre imprese si prepareranno a partecipare”.

Potresti leggere

Ragazzo di 16 anni picchiato da 5 coetanei fuori scuola finisce in ospedale, indagini in corso

Sarebbe stata una vera e propria spedizione punitiva quella avvenuta martedì mattina…

Mosca reagisce e attacca, missili su tutta l’Ucraina: morti a Kiev

La Russia ha lanciato oggi “più di 30 missili” contro l’Ucraina, almeno…

Telefonata Putin-Erdogan: negoziato in Turchia

Gli Usa “lavorano attivamente” per un accordo con la Polonia per l’invio…