Di fronte alle “primitive tattiche” russe e “contro ogni probabilità, l’Ucraina non è caduta ma vive e combatte“: “non ci arrenderemo mai”. Sono queste le parole che Zelensky ha pronunciato con grande emozione davanti al Congresso americano.

E questo anche grazie al sostegno “essenziale” degli Stati Uniti: “voglio ringraziare gli americani” e dire loro che gli aiuti concessi a Kiev “non sono beneficienza ma un investimento nella sicurezza globale e nella democrazia”.

Il presidente ucraino è stato accolto con un lungo applauso dal Congresso.  A commentare l’esito dell’incontro avvenuto tra Zelensky e Biden è stato il ministro degli Esteri. Tajani ha detto: “E’ assolutamente chiaro il messaggio inviato, anche alla Russia. L’Occidente non lascerà sola l’Ucraina. L’obiettivo è la pace, ma non si pensi di logorare l’Occidente, perché non si farà logorare e sosterrà l’Ucraina fino a che non arriverà la pace. L’Europa è parte dell’Occidente e sta facendo tutto ciò che deve anche preparando la ricostruzione cui anche le nostre imprese si prepareranno a partecipare”.

Potresti leggere

Incidente del Mottarone, la perizia conferma: “Corretti controlli avrebbero evitato la tragedia”

“Una corretta attuazione dei controlli (…) avrebbe consentito di rilevare i segnali…

Paura a Napoli, spari in strada: proiettile perfora finestra e si conficca nel soffitto appartamento

Si torna a sparare a Napoli, nel cuore della città. Nella serata…

Incontro Draghi-Biden a Washington, il premier ospite alla Casa Bianca: sul tavolo i temi della guerra e dell’energia

Il presidente del Consiglio Mario Draghi è appena atterrato a Washington per…