l'Unione Europea approva nuove sanzioni

L’Ue si dice “pronta a chiudere scappatoie, a contrastare possibili manovre evasive e a imporre nuove misure coordinate per minimizzare la capacità” della Russiadi continuare l’aggressione” all’Ucraina.

Volodymyr Zelensky ringrazia i 27 – a eccezione dell’Ungheria -, ma biasima il ritardo con cui secondo lui si è mossa l’Europa: le sanzioni sono arrivate “un po’ tardi“, afferma il presidente ucraino.

Nel comunicato conclusivo del primo dei due giorni del vertice del Consiglio europeo di Bruxelles, l’Ue assicura che “continuerà a fornire aiuti finanziari, politici, materiali e umanitari all’Ucraina“; che resterà “al fianco” di Kieve del suo popolo, confermando la dichiarazione di Versailles e riconoscendo le aspirazioni ucraine d’ingresso nell’Unione europea“.

Il Consiglio europeo ha quindi “rinnovato la richiesta alla Commissione si consegnare le sue valutazioni in linea con le procedure d’ingresso dei trattati”.

Avete bloccato il Nord Stream 2 e ve ne siamo grati, ma è stato fatto un po’ tardi – ha detto Zelensky in un video rivolto agli stati membri Ue -. Perché se fosse stato fatto in tempo, la Russia non avrebbe creato una crisi del gas“, secondo il presidente ucraino. Che ha criticato il premier ungherese Viktor Orban per la sua posizione rispetto a Mosca. “Esiti a decidere se imporre sanzioni o no? A decidere se far passare le armi o no? Se commerciare con la Russia? Non c’è tempo per esitare – ha incalzato Zelensky -, è tempo di decidere“.

Potresti leggere

Bus con profughi ucraini esce fuori strada sull’A14, donna muore incastrata sotto il mezzo

Una donna ha perso la vita e gli altri 21 passeggeri sono…

Djokovic chiede di essere trasferito, i legali: “Ha avuto il covid-19 a dicembre”

Il numero uno al mondo di tennis Novak Djokovic ha chiesto di essere…

Negoziati Ucraina-Russia al confine bielorusso: “Non credo troveremo soluzione”

Nel corso di una conferenza stampa, il presidente ucraino Zelensky ha annunciato…