Matteo Salvini ribadisce la posizione della Lega rispetto alla liberalizzazione della droga. In una nota pubblicata sul sito ufficiale del partito ha spiegato i motivi della contrarietà.

“Chi si schiera per la droga libera è responsabile della perdita di migliaia di giovani e non. La sinistra si assume la gravissima responsabilità di contraddire quanto si legge sul sito ufficiale del governo Draghi di cui fa parte, mettendo in crisi la maggioranza. Così fa il male delle future generazioni e dell’Italia”.

Nella nota poi si legge che in un approfondimento a cura del Dipartimento per le politiche antidroga si afferma che “gli studi scientifici più accreditati hanno dimostrato da anni che la cannabis è una sostanza psicoattiva, neurotossica e pericolosa per la salute mentale e fisica propria ed altrui”.

L’articolo cita i contenuti di un manuale e snocciola dati allarmanti: il consumo di cannabis, si legge sul sito governativo, è responsabile dell’aumento del rischio di evolvere verso l’uso di eroina e cocaina (oltre il 90% delle persone tossicodipendenti da eroina hanno iniziato con la cannabis); aumento del rischio di morte per incidenti stradali di 8.2 volte (95% CI 6,3-10,5); aumento del rischio di morte per suicidio di 5,3 volte (95% CI 3,3-7,9); aumento del rischio di morte per omicidio/violenza: 3,8 (95% CI 1,5-7,9); aumento del rischio di morte per cause naturali 2,8 (95% CI 2,0-3,7).

Potresti leggere

Berlusconi: “La riforma della giustizia è fondamentale per il Governo, non è contro la Magistratura”

Silvio Berlusconi torna a parlare della riforma della giustizia e lo fa…

Città Metropolitana al voto: oggi si consegnano le liste a Napoli

Dalle 8 di oggi è possibile presentare le liste dei candidati alle…

Elezioni, per i sondaggi il terzo polo sbaraglia le carte: nuove previsioni per l’uninominale

Il cosiddetto ‘terzo Polo’ formato da Azione di Carlo Calenda e da…