Il neoministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha annunciato nel corso di un intervento al Giornale Radio Rai la convocazione del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per affrontare il tema migranti anche con le forze di Polizia.

Si discuterà però anche di altri problemi prioritari tra cui la violenza giovanile con le baby gang.

Sul fronte dell’emergenza immigrazione, il ministro ha aggiunto: “La salvezza delle persone e l’approccio umanitario. Ma certo è – spiega ancora Piantedosi – che tutto quello che può essere finalizzato a prevenire che ci sano questi viaggi che a volte si trasformano in viaggi della morte sarà alla nostra attenzione”.

“Gli aspetti che inducono ad assumere atteggiamenti che richiedono una certa sensibilità chiaramente vengono prima di tutto – dice il titolare del Viminale – quindi la salvezza delle persone e l’approccio umanitario”. Sul rischio di tensioni sociali legate al difficile momento, il ministro dice di non essere preoccupato: “Perché conosco la capacità di resilienza del nostro Paese. C’è la volontà di fronteggiare con tutti gli strumenti possibili quelle che possono essere le ricadute peggiori, quindi almeno in questa fase – prosegue Piantedosi – voglio lanciare un segnale di ottimismo, che non è sottovalutazione. E quindi per quello che mi riguarda imporrà di mantenere alta l’attenzione”.

Potresti leggere

Il Terzo Polo lancia il partito dei cattolici

“Il cattolicesimo democratico è liberale o non è. (…) Sono i cattolici…

Dramma durante stage, 18enne muore schiacciato da lastra di metallo

Aveva 18 anni ed era uno studente di un istituto tecnico di…

Meloni sferza il centrodestra: “Lealtà e chiarezza”

“Chiedo” agli alleati di Lega e Fi “chiarezza sugli intendimenti, sulle regole…