Palamara

Luca Palamara espulso dal Consiglio Superiore della Magistratura. I giudici della disciplinare del Csm hanno accolto le tesi accusatorie della Procura generale di Cassazione e hanno rimosso dall’ordine giudiziario l’ex presidente dell’Anm, l’associazione nazionale magistrati.

“Porto e porterò sempre la toga nel cuore essendomi sempre ispirato ai principi di una giustizia giusta” ha commentato il diretto interessato nel corso di una conferenza stampa.“Sono consapevole di aver pagato io per tutti, per un sistema che non funzionava, che nei fatti si è dimostrato obsoleto e superato – ha continuato Palamara – So che pago io per tutti che è esistita una magistratura silenziosa di tanti che mi hanno chiesto di andare avanti e non vengono allo scoperto”.

Nel processo disciplinare, “il dottor Palamara aveva chiesto di difendersi depositando una lista di testi di 133 persone. Non gli è stato consentito. Non gli è stato consentito di difendersi provando”. Lo ha detto Giuseppe Rossodivita, legale di Luca Palamara, parlando alla stampa.

Potresti leggere

Covid, è emergenza in carcere: aumentano in contagi nei penitenziari

Impennata di contagi da Covid 19 nelle carceri milanesi. In una settimana…

Giustizia, è faida tra magistrati: l’Anm contro Palamara

Anm a Palamara, basta mistificazioni. ‘Regole si rispettano’ “Lui mente. Regole si…

Carcere e giustizia, pene alternative per condanne inferiori ai 4 anni

“L’attuazione della delega per il processo penale, i cui decreti legislativi sono…