Nel corso di una conferenza stampa, il presidente ucraino Zelensky ha annunciato un aumento salariale per i militari. Poi commentando i negoziati in programma domattina al confine con la Bielorussia ha ammesso: “Non credo che troveremo una soluzione ma proviamo anche per il popolo ucraino: così nessuno potrà dire che non vogliamo la pace”.

I negoziati tra Russia e Ucraina in Bielorussia si terranno domattina, lunedì 28 febbraio. Lo ha annunciato il vice ministro dell’Interno di Kiev, Evgeny Yenin, citato dalla Cnn. L’incontro, al confine tra Ucraina e Bielorussia, vicino al fiume Pripyat, avverrà tra le due delegazioni “senza precondizioni” ha annunciato il presidente ucraino Zelensky. Non è chiaro se, in vista di domattina, le operazioni militari verranno temporaneamente sospese.

“Abbiamo convenuto che la delegazione ucraina si sarebbe incontrata con la delegazione russa senza precondizioni al confine ucraino-bielorusso, vicino al fiume Pripyat”. Lo dice sui social il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, confermando l’incontro negoziale con la Russia.

Il leader ucraino aggiunge che”Alexander Lukashenko si è assunto la responsabilità di garantire che tutti gli aerei, elicotteri e missili di stanza sul territorio bielorusso rimangano a terra durante il viaggio, i colloqui e il ritorno della delegazione ucraina”.

Potresti leggere

Pd-Calenda: verso l’intesa

Non esclude una possibile alleanza con il Pd alle prossime elezioni “su…

Renzi: “Se Meloni non vince, unica alternativa è Draghi. Lavorerò per questo”

“Non tiriamo per la giacchetta Mario Draghi. Sappiamo quali sono le alternative:…

Guerra del grano, Mosca accusa: “Sono Usa e Ue a creare la crisi alimentare”

Sono gli Stati Uniti e la Ue a creare la crisi alimentare…