Nel corso di una conferenza stampa, il presidente ucraino Zelensky ha annunciato un aumento salariale per i militari. Poi commentando i negoziati in programma domattina al confine con la Bielorussia ha ammesso: “Non credo che troveremo una soluzione ma proviamo anche per il popolo ucraino: così nessuno potrà dire che non vogliamo la pace”.

I negoziati tra Russia e Ucraina in Bielorussia si terranno domattina, lunedì 28 febbraio. Lo ha annunciato il vice ministro dell’Interno di Kiev, Evgeny Yenin, citato dalla Cnn. L’incontro, al confine tra Ucraina e Bielorussia, vicino al fiume Pripyat, avverrà tra le due delegazioni “senza precondizioni” ha annunciato il presidente ucraino Zelensky. Non è chiaro se, in vista di domattina, le operazioni militari verranno temporaneamente sospese.

“Abbiamo convenuto che la delegazione ucraina si sarebbe incontrata con la delegazione russa senza precondizioni al confine ucraino-bielorusso, vicino al fiume Pripyat”. Lo dice sui social il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, confermando l’incontro negoziale con la Russia.

Il leader ucraino aggiunge che”Alexander Lukashenko si è assunto la responsabilità di garantire che tutti gli aerei, elicotteri e missili di stanza sul territorio bielorusso rimangano a terra durante il viaggio, i colloqui e il ritorno della delegazione ucraina”.

Potresti leggere

Tragedia del Mottarone, cinque famiglie distrutte: chi sono le vittime della strage causata dal crollo della funivia

La tragedia della funivia del Mottarone ha colpito cinque famiglie, tre residenti…

Guerra in Ucraina, si aggrava il bilancio dei bambini uccisi: 115 piccoli morti dall’inizio del conflitto

Si aggrava il bilancio dei bambini uccisi dalla guerra in Ucraina: in oltre…

Camorra, colpo al clan Moccia: 57 arresti e sequestri per un totale di 150 milioni di euro

Blitz questa mattina all’alba contro la camorra. I Carabinieri del Raggruppamento Operativo…