Putin invade il Donbass

Turchia e Russia hanno raggiunto un accordo preliminare per sbloccare le spedizioni di prodotti agricoli ucraini da un porto chiave sul Mar Nero. Lo riferisce l’agenzia Bloomberg, aggiungendo però che Kiev rimane scettica sull’intesa proposta, stando a fonti “a conoscenza” dei negoziati.

Secondo le fonti, l’attuazione del piano russo-turco sotto gli auspici delle Nazioni Unite consentirà di rimuovere le mine dalle acque costiere nella regione di Odessa e garantire la spedizione sicura di navi con grano dal Mar Nero al Mar Mediterraneo. In particolare, la Turchia ha offerto assistenza nello sminamento delle acque ucraine e nella scorta delle imbarcazioni con i carichi di grano da esportare. Ankara – dove mercoledì sarà in visita il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov – spera inoltre che l’approvazione di questo piano da parte delle Nazioni Unite ne garantisca l’attuazione in sicurezza.

Allo stesso tempo, le autorità turche hanno in programma di creare un centro a Istanbul che coordinerà e monitorerà l’attuazione della missione. Tuttavia, secondo le fonti, l’Ucraina non ha partecipato direttamente ai negoziati russo-turchi.

Potresti leggere

Niente gas in Italia, arriva lo stop di Gazprom alle forniture

Le forniture di gas russo all’Italia attraverso il Tarvisio saranno da oggi…

Fucilata di De Magistris contro Di Maio

“Di Maio ha abiurato a 15 anni di movimento 5S, rinnegando la…

Campania, l’annuncio di De Luca: al via il portale Salute

“Per quanto riguarda il Covid manteniamo più o meno invariati i ricoveri…