freddo

Dalle prime ore di domani la formazione di un minimo depressionario sul Golfo Ligure, in graduale trasferimento sul Tirreno meridionale, determinerà un consistente aumento della ventilazione, dapprima sulla Sardegna, in estensione alle regioni tirreniche del Sud. Nel contempo, il richiamo di aria più fredda dai Balcani porterà locali nevicate sulle regioni centro-meridionali, fino a quote collinari in serata sul medio versante adriatico.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile prevede dalle prime ore di domani venti da forti a burrasca nord-occidentali, con raffiche fino a burrasca forte, sulla Sardegna, in estensione a Sicilia e Calabria meridionale, con mareggiate sulle coste esposte.

Dal pomeriggio di domani si prevedono nevicate sparse al di sopra di 600-800 metri su Basilicata e Calabria, con apporti al suolo generalmente moderati e dalla sera al di sopra di 200-400 metri su Marche, Abruzzo e Molise, in estensione alla Puglia, con apporti al suolo generalmente deboli.

Potresti leggere

Morti e nubifragi per il maltempo, in Toscana c’è lo stato di emergenza

“️Ho appena firmato lo stato di emergenza regionale della durata di sei…

Altro che primavera, pioggia fino al primo maggio: le previsione del meteo

Primavera in pausa, settimana di maltempo per buona parte dell’Italia. Nei prossimi…

Maltempo, la Campania ‘respira’: allerta meteo di 12 ore per piogge e temporali

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta…