La Russia ha di nuovo interrotto oggi le forniture di gas all’Europa attraverso il gasdotto Nord Stream: lo ha reso noto Entsog, la Rete europea dei gestori dei sistemi di trasporto del gas.

Il gigante russo del gas Gazprom aveva annunciato in precedenza lo stop di tre giorni, legato ai lavori in una stazione di compressione nel nord della Germania, da cui il gas viene poi esportato in altri Paesi europei.

“Gazprom ha comunicato per la giornata di oggi la consegna di volumi di gas pari a circa 20 milioni di metri cubi, a fronte di consegne giornaliere pari a circa 27 milioni di metri cubi effettuate nei giorni scorsi”.

Lo rende noto l’Eni dopo lo stop del gasdotto Nord Stream. “Eni – si legge nella nota – si riserva di comunicare eventuali aggiornamenti nel caso in cui vi fossero ulteriori variazioni significative nelle quantità in consegna comunicate da Gazprom”.

Potresti leggere

Corsa al Quirinale, Berlusconi verso il ritiro: Draghi pensa al Colle

Silvio Berlusconi starebbe pensando al ritiro, o meglio a non presentarsi per…

Letta lancia l’allarme democrazia in Italia

Voglio lanciare un allarme per la democrazia italiana, peso le parole, non…

Svolta Ue, si va verso embargo sul petrolio russo

Penso che nel pomeriggio potremo offrire un accordo ai capi di Stato…