Draghi parla alla Cina

“Giovedì scorso ho rassegnato le dimissioni nella mani del Presidente della Repubblica, questa decisione è seguita al venir meno della maggioranza di unità nazionale che ha appoggiato il governo fin dalla sua nascita. Il Presidente della Repubblica ha respinto le dimissioni e mi ha chiesto di informare il Parlamento di quanto accaduto, una scelta che ho condiviso” e che “mi permette di spiegare a voi a agli italiani la decisione di una scelta tanto sofferta quanto dovuta”. Così il premier Mario Draghi nelle comunicazioni al Senato.

Potresti leggere

Draghi, schiaffone ai centristi. Non sono il federatore

Il Consiglio dei ministri ha approvato la riforma del Csm e dell’ordinamento…

Ucraina, telefonata Putin-Macron: “La Russia è pronta al dialogo”

La telefonata tra Vladimir Putin ed Emmanuel Macron è durata oltre due…

Guerra stellare tra Di Maio e Conte

No agli attacchi personali, al muro contro muro, alla lotta tra due…