Le forze di centrodestra di governo riunite a Villa Grande intendono chiedere un incontro al premier Mario Draghi. “Incredulità del centrodestra di governo per le provocazioni del Pd: il premier non può gestire una crisi così complessa confrontandosi solo con il campo largo di Pd e 5 Stelle, a maggior ragione dopo una crisi causata dallo strappo di Giuseppe Conte e dalle provocazioni del Partito democratico”.

Nella residenza romana di Silvio Berlusconi sono riuniti a pranzo, oltre a lui, il leader della Lega, Matteo Salvini e i suoi capogruppi parlamentari Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo, il coordinatore nazionale di FI, Antonio Tajani e i capigruppi azzurri Paolo Barelli e Annamaria Bernini, Lorenzo Cesa e Antonio De Poli rispettivamente segretario e presidente dell’Udc e Maurizio Lupi di Noi con l’Italia.

“All’inizio del vertice del centrodestra di governo è stato espresso sconcerto perché il presidente Mario Draghi ha ricevuto il segretario del Pd e non i leader degli altri partiti della maggioranza, dopo che, peraltro, era stata chiesta una verifica politica. È quanto riferiscono fonti del centrodestra di governo.

Potresti leggere

Incidente del Mottarone, la perizia conferma: “Corretti controlli avrebbero evitato la tragedia”

“Una corretta attuazione dei controlli (…) avrebbe consentito di rilevare i segnali…

Fecondazione Assistita: duro attacco alla genitorialità e alla creazione della famiglia

    MEF e Ministero della Salute hanno presentato una proposta d’Intesa…

Lite per motivi di gelosia, uccide la moglie davanti ai nipotini che erano in casa

Ancora un femminicidio in Italia. Un uomo di 62 anni, nella serata…