covid

Ieri sono stati registrati 13.146 casi di Covid-19 in Cina, la cifra più alta dal picco della prima ondata più di due anni fa.

Lo hanno affermato le autorità sanitarie locali.

   Si tratta di “1.455 pazienti con sintomi” e “11.691 asintomatici”, mentre “non sono stati segnalati nuovi decessi”, ha affermato la Commissione sanitaria nazionale in un comunicato, con la variante altamente contagiosa di Omicron che si è diffusa in più di una dozzina di province cinesi.

Quasi tutti i 25 milioni di abitanti di Shanghai, la capitale economica della Cina, sono in lockdown da sabato. La città è diventata nei giorni scorsi l’epicentro di una nuova ondata di contaminazioni legata a Omicron. Diverse decine di milioni di cinesi sono in lockdown anche nel nordest del Paese, culla dell’industria automobilistica.

La Cina, dove il coronavirus è stato rilevato per la prima volta alla fine del 2019, è uno degli ultimi paesi al mondo a praticare una politica “zero Covid” volta a prevenire l’emergere di nuovi casi attraverso lockdown draconiani, test di massa, isolamento sistematico delle persone infette e parziale chiusura delle frontiere.

Potresti leggere

Berlusconi blinda il presidenzialismo

“Faremo un percorso condiviso, come abbiamo sempre fatto, sulle riforme istituzionali, perché…

Lite in strada per banali motivi, giovane di 23 anni ucciso a coltellate: fermato un 17enne

Un giovane di 23 anni e’ stato aggredito a morte poco prima…

Le armi al compleanno, il post sui social e poi la strage: così ha agito il giovane killer in Texas

“Possiamo fare di più e dobbiamo fare di più. Quando per l’amor…