Corruzioni ed estorsioni per l’assegnazione di cappelle e loculi nel cimitero di Santa Maria a Vico (Caserta): blitz della guardia di finanza con 6 arresti, fra cui il vicepresidente della provincia di Caserta, Pasquale Crisci. Esponente dei Moderati e consigliere comunale di minoranza (già vicesindaco) a Santa Maria a Vico, è coinvolto nell’inchiesta sull’illecita compravendita di loculi nel cimitero del comune casertano, blitz che ha coinvolto 6 persone, fra cui esponenti della criminalità organizzata locale, accusate, a vario titolo, in concorso tra loro, dei reati di estorsione e corruzione aggravati dal metodo mafioso.

Potresti leggere

La Russa ‘riprende’ Mattarella dopo telefonata con Macron: “Fermezza governo va condivisa”

“Credo che l’interesse nazionale vada difeso ciascuno con il proprio ruolo. Il…

Cina e Europa, incontro per la pace in Ucraina

– E’ partita la prima sessione di lavori del 23esimo vertice Ue-Cina.…

Codice Appalti: Confindustria, meglio rinviarlo di 12 mesi

– “Sarebbe quanto mai opportuna la possibilità di spostare in avanti l’entrata…