Nessuna proroga per i detenuti semiliberi: in Campania 159 di loro dovranno rientrare in carcere Il Garante Campano Ciambriello: “In barba il principio di progressività del trattamento penitenziario. Il Governo non ha avuto buon senso“. In Campania, allo scattare della mezzanotte di domani, 159 detenuti semiliberi dovranno fare rientro in carcere. E questo perché il Governo ha perso l’occasione di prorogare nuovamente il decreto che consentiva loro di non tornare dietro le sbarre finito l’orario di lavoro.

Se è vero che si era trattato di un provvedimento emergenziale, dettato dall’avanzata del Covid, è altrettanto vero che, adesso, poteva suonare come una esperienza riuscita e restare un esempio, per sempre, di una rieducazione vera. Così il Garante campano, Samuele Ciambriello: “È angosciante sapere che domani 159 persone sottoposte alla misura della semilibertà dovranno rientrare in carcere, specie in una notte speciale, che rappresenta una fine e segna il punto di un nuovo inizio. Gli inizi sono pieni di propositi, invece questa persone porteranno dentro di loro delusione, quella avuto dallo Stato.

Proprio allo Stato questi uomini e donne hanno dato dimostrazione di responsabili, di ravvedimento, ma in cambio non hanno ottenuto quanto sperato, al contrario si ritrovano speriamo in provvedimenti di inclusione sociale della Magistratura di sorveglianza. Cala il sipario di un dramma umano: come è misera la vita negli abusi di potere“.

Potresti leggere

Orrore a Torre del Greco, bambino di 2 anni muore annegato: “E’ stata la madre a gettarlo in acqua”

Un bimbo è morto annegato a Torre del Greco, comune in provincia…

Travolta e uccisa da treno, è giallo sulla morte di Raffaella Maietta: svolta vicina

Raffaella Maietta è morta lo scorso 5 maggio, travolta da un treno…

Covid, 300 mascherine per i detenuti di Poggioreale donate da ‘Napoli Sotterranea’

300 mascherine per i detenuti di Poggioreale. La donazione da parte dell’associazione che gestisce il famoso sito storico-culturale