Con il ritorno della pioggia, atteso sollievo contro la siccità, l’Italia tira un sospiro di sollievo, grazie al crollo delle temperature, che scenderanno fino a 25 gradi, specie sul versante adriatico. Andrea Garbinato, meteorologo del sito IlMeteo.it, conferma l’arrivo di aria più fresca ma anche di piogge moderate, in particolare su Triveneto, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, settori orientali di Lazio, Campania, Basilicata, Molise e Puglia. Qualche acquazzone potrà raggiungere anche la Toscana mentre il Nord-Ovest dovrebbe restare all’asciutto. Piogge che nascono dall’affondo di aria polare direttamente dalla Svezia, attraverso la Germania e la “porta della bora” previsto dalla tarda mattinata mentre i fenomeni più intensi dovrebbero essere concentrati tra il tardo pomeriggio e la prossima notte. Soprattutto sulle regioni adriatiche previsti forti fenomeni temporaleschi, colpi di vento, trombe marine e grandinate. “Sembrerà di essere in primavera anche per l’estrema variabilità delle condizioni meteo almeno fino a domani sera, mentre il vento diventerà molto fastidioso e soffierà forte o molto forte da nord-est venerdì e sabato su tutto il centrosud – si legge in una nota -. Una falla nell’estate di Hannibal, Scipione e Caronte, una falla che però non farà naufragare i nostri sogni di vacanza: respireremo per alcuni giorni aria di primavera ma all’orizzonte il sole sarà di nuovo protagonista e più gentile, già nel weekend, con termiche ‘simpatiche’ e condizioni di benessere meteo”. Da metà della nuova settimana è previsto il ritorno del caldo.

Potresti leggere

Il Pd cerca l’unità dopo le bordate di Franceschini

Nessuna polemica con Dario. L’analisi sulla situazione politica italiana fatta ieri da…

La lettera di Draghi: “Mi dimetto, venuto meno patto fiducia”

La rinuncia all’incarico del premier Mario Draghi viene anticipata da un comunicato.…

Quirinale, il centrodestra vota scheda bianca

– Tutti i gruppi del centrodestra daranno indicazione ai propri grandi elettori…