Vertice Putin-Biden

La terza guerra mondiale come alternativa alle sanzioni. Biden sfida Putin e lancia, almeno a parole, un ultimatum al presidente della Russia dopo l’invasione dell’Ucraina. “Ci sono due opzioni: o la Terza guerra mondiale, o far pagare” un prezzo alto a Mosca, afferma nel corso di in un’intervista a Bryan Tyler Cohen. Oltre alla possibilità di espellere la Russia dal sistema Swift, gli Stati Uniti stanno valutando anche come colpire la Banca Centrale russa, che conserva i 643 miliardi di dollari di riserve che Putin ha accumulato prima della pianificata invasione dell’Ucraina.

Le due opzioni ‘offerte’ a Putin: “Iniziare una terza guerra mondiale, entrare in guerra con la Russia, fisicamente. Oppure assicurarsi che un Paese che agisce in modo così contrario al diritto internazionale paghi un prezzo per averlo fatto”.

“La Russia pagherà un prezzo salato”, ribadisce il presidente americano che attacca nuovamente il leader russo la cui azione militare ha provocato “l’effetto opposto di quello che voleva” e sperava. “Guardate a cosa succede con Finlandia, Svezia, con altri paesi: si sta producendo l’effetto esattamente opposto di quello che voleva”, sottolinea Biden, “ma ora dobbiamo mantenere la rotta con i nostri alleasti e allo stesso tempo proseguire in termini di aiuti economici e su armamenti all’Ucraina”.

Potresti leggere

Mastella chiama Letta: “Abbiamo il 9%, così battiamo Meloni”

Bacchetta ma non troppo il Pd perché è consapevole di non poter tirare…

Calenda lancia partito unico e pacificazione nazionale

“La nostra idea e’ piu’ ambiziosa: vogliamo creare un ampio polo liberale,…

Elezioni, sorpresa nei sondaggi: chi è il primo partito

Se si andasse a votare oggi, Fratelli d’Italia sarebbe il primo partito…