Nunzia De Girolamo

“Oggi ha vinto la giustizia, io ho solo perso 7 anni di serenità. Mi sono dimessa da ministro, pur non essendo indagata, per difendere la mia dignità. L’ho fatto sempre nel processo e non dal processo. Oggi le tre donne del Collegio mi restituiscono fiducia e voglia di continuare a combattere per le cose giuste”.

Così all’Adnkronos l’ex ministro dell’Agricoltura ed ex parlamentare di Forza Italia e Nuovo Centrodestra, Nunzia De Girolamo, commenta la sua assoluzione “perché il fatto non sussiste” insieme ad altri 7 imputati nel processo su appalti e consulenze esterne dell’Asl di Benevento. “Io non ho mai avuto paura della magistratura, ma della cattiveria che mi ha circondato in questi anni”, ha aggiunto.

“Ringrazio tanti amici, fra tutti Massimo Giletti, per aver creduto in me in questi anni e per non aver mai ceduto al fango di tanti che hanno provato a colpire me, lui e il suo programma solo perché non si è piegato a qualche articolo feroce pubblicato nei miei confronti”, ha detto ancora De Girolamo. “Quei giornalisti – aggiunge l’ex ministro dell’Agricoltura – pochi per fortuna, che pensano che un’indagine o una richiesta di un pm sia una condanna definitiva. E che ora spero diano lo stesso risalto alla notizia della mia assoluzione”, ha concluso.

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook Il Rinascimento.

Potresti leggere

Carcere, continua la mattanza di Stato: ennesimo suicidio dietro le sbarre

Un detenuto italiano si è suicidato nel carcere di Terni, impiccandosi. A…

Ergastolo ostativo, la Consulta: “È incompatibile con la Costituzione”

E’ incompatibile con la Costituzione l’ergastolo ostativo a cui sono condannati boss…

Covid, è emergenza in carcere: aumentano in contagi nei penitenziari

Impennata di contagi da Covid 19 nelle carceri milanesi. In una settimana…